ValtellinaToday

Snowboard e Freestyle in Valmalenco

Il 22 marzo il via ai Mondiali Junior

Anche quest'anno la Valmalenco tornerà ad essere la protagonista per i mondiali Junior di Snowboard e Freestyle Ski. Sulle nevi dell'Alpe Palù ritornano queste due specialità che hanno divertito ed entusiasmato gli spettatori delle ultime olimpiadi invernali.

La Valmalenco si sta già preparando ad accogliere i 900 partecipanti accreditati ad oggi, provenienti da 29 nazioni per lo Snowboard e 28 per il Freestyle.

La Valmalenco si conferma quindi meta di riferimento per le competizioni internazionali di queste specialità, grande soddisfazione per il Comitato Organizzatore presieduto da Franco Vismara "Quest'anno, oltre ai risultati ed agli apprezzamenti riscossi sul campo, crediamo che ci possano essere maggiori spazi di visibilità ed attenzione anche attraverso i media, grazie alla grandissima esposizione che lo Snowboard e il Freestyle Ski hanno avuto durante le recenti Olimpiadi Invernali, catturando attenzione ed entusiasmo tra il pubblico" - afferma Vismara che continua - "La stima e la reputazione conquistata in questi ultimi 6 anni dalla Valmalenco presso il mondo sportivo è indubbia. Testimonianza ne è stato l'invito rivoltoci dall'Organizzazione di Sochi 2014 ad assitere alla manifestazione, per ricambiare i due inverni consecutivi di affiancamento che i loro addetti alla comunicazione ed all'organizzazione di queste discipline hanno vissuto in Valmalenco. Inoltre, sempre a Sochi, abbiamo avuto modo di incontrare gli esponenti dell'organizzazione anche dei futuri giochi invernali coreani del 2018 con i quali non escludiamo nuove possibilità di condividere esperienza e rapporti che potrebbero avere anche riflessi turistici ed economici."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lecco celebra il patrono San Nicolò

  • Crandola Valsassina: trovato morto nella vasca da bagno Vittorio Galluzzi

  • Scompare dopo la festa dei coscritti: ore di angoscia per Nicola Scieghi, si cerca nell'Adda

  • Gli occhi della Prefettura sul "Cermenati": messi i sigilli con "un'antimafia" al bar del centro

  • Ristoratori egiziani donano l'incasso all'ospedale di Lecco: «Il nostro grazie alla vostra sanità»

  • Trovato un cadavere nell'Adda: si teme sia quello di Nicola Scieghi

Torna su
LeccoToday è in caricamento