ValtellinaToday

Grande successo per il 7° Trofeo Alpini Aprica alla memoria di Gigi Della Moretta

Altissima l'adesione: al via quasi 500 concorrenti.

A detta di tutti, è stata una giornata da favola. Si parla di domenica 6 aprile, riservata alla tradizionale gara di slalom gigante per il 7° Trofeo Alpini Aprica alla memoria di Gigi Della Moretta, disputata sulle nevi della Magnolta.

L’evento, organizzato dall’Associazione Nazionale Alpini, sezione di Tirano – Gruppo Aprica e per la parte tecnica dalla Scuola Italiana Sci e Snowboard Aprica, con il patrocinio della Provincia di Sondrio, Comune di Aprica e Fondazione Pro Valtellina, in collaborazione col Gruppo Istituto del Nastro Azzurro fra Combattenti decorati al VM e lo stesso Comune di Aprica, ha riscosso grande adesione, arrivando a schierare al via quasi 500 concorrenti.

Tra il candore delle piste e delle montagne ancora imbacuccate di neve, sotto un brillante sole primaverile, la festa è iniziata la mattina con gli sciatori saliti in quota già dalle 8 e si è protratta fino al pomeriggio, quando sono stati serviti gli ultimi pasti all’aperto tra pista e bosco in uno degli ampi spazi del panoramico altipiano. Più d’uno è sceso tra le porte larghe della gara con il cappello dalla gloriosa penna nera, come ad esempio Giampiero Moraschinelli Palèta.

Alle 15 è iniziata la sfilata in paese, con la banda a guidare il corteo e gli alpini subito dietro con i gonfaloni delle varie località di provenienza, quindi il sindaco Carla Cioccarelli con la fascia tricolore e il vicesindaco Bruno Corvi. Si sono accodate anche diverse decine di persone, cittadini e turisti, partendo da via Spluga e proseguendo per corso Roma in via IV Novembre e via Europa, fino a raggiungere il monumento ai caduti in piazza del Palabione.

Qui si è svolta la cerimonia della posa di una corona d’alloro alla base della stele, con l’esecuzione, da parte della banda, del Silenzio, di Fratelli d’Italia e di altri brani, tra cui Signore delle Cime e La canzone del Piave. Ripreso il cammino da via Palabione e corso Roma, il corteo si è infine sciolto al Centro Direzionale, all’ultimo piano del quale, nella sala congressi, decine di coppe e riconoscimenti vari attendevano la consegna ai protagonisti della competizione.

Alternati alla consegna dei trofei il presidente del Gruppo Aprica Carlo Ambrosini il segretario Renato Della Moretta, il sindaco e il vicesindaco, sono saliti sul podio i migliori di tutte le generazioni, dall’old star Enrico Rogate (1932) ai biberon Clementina Corvi e Leonardo Mischiatti (2008).

Il miglior tempo assoluto è stato fatto registrare con 37″08 da Alain Pini (1986), maestro della GB Ski School, mentre la migliore donna è stata Simona Moraschinelli (1985) dello Ski Team Aprica con 40″66.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La terra trema: in serata terremoto rilevato nel territorio di Ello

  • Bollo auto: ecco cosa cambia nel 2020

  • Barzio: tragedia sullo Zucco Angelone, arrampicatore cade durante la scalata e perde la vita

  • Offerte di lavoro, Sport Specialist assume personale nel Lecchese: come candidarsi

  • Satech si amplia con una nuova sede e trenta assunzioni per il 2020

  • Tragedia a Osnago: attraversa i binari e muore sotto il treno

Torna su
LeccoToday è in caricamento