ValtellinaToday

Riaperta la SS36

I tecnici continueranno ad operare per la messa in sicurezza della zona

L’Anas comunica che oggi, 24 aprile 2014, alle ore 15,00 è stata riaperta al traffico, a doppio senso di circolazione, la carreggiata sud della strada statale 36 “del Lago di Como e dello Spluga” dal km 56,300 al km 57,700, in provincia di Lecco. Le carreggiate della strada statale 36 erano state chiuse al traffico, da Civate a Colico–Trivio Fuentes, a seguito di un movimento franoso che si è verificato nella mattinata di ieri, mercoledì 23 aprile, nei pressi del km 57,000, a circa 100 metri di quota a monte della galleria artificiale che garantisce la protezione della linea ferroviaria Lecco–Colico–Sondrio e che corre parallela alla statale 36.

Durante il periodo di chiusura della strada sono stati effettuati vari sopralluoghi da parte di tecnici dell’Anas, della protezione civile e dei vigili del fuoco, per valutare l’entità della caduta massi e le eventuali risoluzioni al fine di ripristinare il transito lungo la strada statale.

Questa mattina, infine, si è potuto provvedere al disgaggio del materiale roccioso instabile programmando di conseguenza la riapertura della carreggiata sud a partire dalle ore 15,00 a doppio senso di circolazione. I tecnici rocciatori continueranno a operare lungo al parete rocciosa al fine di pervenire nel più breve tempo possibile alla messa in sicurezza del versante e alla successiva apertura della carreggiata nord della strada statale 36.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 89 casi in Lombardia. Domenica si ferma tutto lo sport anche a Lecco

  • Coronavirus: scuole chiuse nel Lecchese, supermercati presi d'assalto. Al "Manzoni" il contagiato valtellinese

  • In arrivo ordinanza della Regione per chiudere le scuole in Lombardia

  • Coronavirus, nuovo bollettino: quattordici contagiati, MilanoToday intervista il paziente "zero"

  • Nuova interdittiva antimafia del Prefetto: colpiti "Lungolago" e "Tabula Rosa"

  • Classe prima a rischio, prof e genitori in assemblea: «Salvate il Liceo Scientifico di Calolzio»

Torna su
LeccoToday è in caricamento