ValtellinaToday

Bema, escurionista disperso: un falso allarme

Una donna avrebbe sentito chiedere aiuto dall'altra parte della vallata

Poco dopo mezzogiorno di oggi, venerdì 7 ottobre 2016, nei pressi di Gerola Alta,  una donna ha sentito delle grida provenienti dal lato opposto della vallata, nella zona di Bema. Una persona chiedeva aiuto. Allora ha contattato il 118, che ha subito allertato il Soccorso alpino. I tecnici della VII Delegazione Valtellina - Valchiavenna del CNSAS Lombardo (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico) si sono diretti verso la zona indicata. È anche stato inviato un elicottero, per un sorvolo dell’area, ma senza risultato.

Le squadre territoriali hanno quindi bonificato l’area da cui si poteva presumere giungessero le grida. Dopo diverse ore, poco fa, nel tardo pomeriggio, l’intervento è stato sospeso, perché non sono emersi elementi tali da far presumere la presenza di qualcuno in difficoltà.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Palloncino lanciato in Belgio durante i funerali di una diciottenne atterra nel Lecchese

  • Dramma famigliare sfocia in violenza: aggredisce la convivente e tenta il suicidio

  • Tragedia in alta quota: escursionista sessantenne muore sul Resegone

  • Si perdono in dieci nei boschi sopra Maggianico: salvati dai pompieri

  • Latitante da 15 anni, preso a Milano il re dei documenti nato nel Lecchese

  • Il "Guardian": microplastiche, il Lario è il lago più inquinato d'Europa

Torna su
LeccoToday è in caricamento